Logo geo.env
Chi siamo - Contatti - Prodotti e Marchi - Condizioni di vendita - Referenze - Home
- Ambiente
- Cartografia e Topografia
- Edilizia
- Escursionismo
- Geologia
- Geotecnica
- Libri
- Misurazioni forestali
- Sicurezza
- Software
- Geologia e Turismo
- Yellow Web Pages
- Web Resources
- Convegni e Corsi
- Lezioni di Geologia
- Pubblicità su Geo.Env
 
bottone

Fish River Canyon
Naukluft N. Park
Augrebies Falls
Blyde River Canyon

Monument Geologia e turismo -> AFRICA -> Naukluft
barra blu

Namib Naukluft Park - Namibia

Nella zona centrale della Namibia, tra due deserti, Il Namib ad ovest e il Kalahari ad est, si estende per circa 50.000 km2 il territorio del Namib Naukluft Park.
I confini attuali del Parco sono stati definiti accorpando i preesistenti settori del Namib Desert Park (zona occidentale sabbiosa con Sesriem e Sossusvlei) e il Naukluft Mountain Zebra Park (zona orientale montuosa)
L'area protetta confina inoltre con la contigua NamibRand Nature Reserve, la Riserva privata più vasta di tutta l'Africa Meridionale e che forma un enorme corridoio di passaggio per la fauna selvatica.


Naukluft National Park
foto di Federica Elmi - 2013

Depressione di Deadvlei
La depressione di Deadvlei vista dalla vetta delle dune circostanti (circa 388m di altezza) Foto di Carlo Ansaloni 2013

Naukluft National Park
Veduta della depressione di Deadvlei verso le dune circostanti.
Foto di Federica Elmi 2013
Come si raggiunge:

Sesriem e Sossusvlei sono una delle attrattive principali della Namibia e in particolare del Namib Naukluft Park .
Per chi proviene da Nord - Swakopmund o Windhoek - dopo aver percorso il meraviglioso e scenografico tratto del Kuiseb Canyon, superato il Kuiseb Pass e il Gaub Pass, si deve svoltare in direzione di Solitaire al bivio segnalato lungo la C14 (C26 per chi proviene da Windhoek).
Per chi invece proviene da Sud, percorrere la C13, la già citata C14 dalle diramazioni delle strade principali (località Goageb o Maltahohe).

Le principali vie di accesso al Parco sono tutte aperte al transito dei veicoli a due ruote motrici, tuttavia è vivamente consigliato l'ulitizzo di un mezzo fuoristrada.


Cosa vedere:

Segnaliamo nel settore del Namib le località di Sesriem (dove si trovano gli unici alloggi e punti di approviggionamento quali carburanti e viveri) e, soprattutto Sossusvlei raggiungibile percorrendo la strada asfaltata di 65km proveniente da Sesriem, al termine della quale un ulteriore tratto sterrato e accidentato di 4km (solo 4wd), conduce alle depressioni circondate dalle dune rosse: Deadvlei, Sossusvlei e Naravlei. Una quarta depressione, la Hiddenvlei, è raggiungibile a piedi dal parcheggio al termine della strada asfaltata.
Degna di nota è la cosiddetta Duna 45, la più accessibile delle dune rosse lungo la strada asfaltata, così chiamata perché si trova esattamente a 45km da Sesriem. La duna, scalabile, si erge per circa 150 metri sul territorio circostante ed è fiancheggiata alla base da diversi alberi secchi e contorti.


Dove alloggiare:

All'interno del Parco:

- Sesriem Campsite. Situato all'ingresso del Parco, questo spartano campeggio offre 24 piazzole. E' consigliabile prenotare con largo anticipo.

- Sossus Dune Lodge: lussuoso resort gestito dalla NWR e situato all'interno del Parco e contiguo al Sesriem Camp Site. Anche per questa struttura si consiglia la prenotazione.

- Immediatamente fuori del Parco è situato un altro campeggio gestito dalla stazione di servizio della ENGEN. Questa struttura però ` priva di docce presenti solo nel Sesriem Campsite.

Fuori dal Parco:

- Desert Camp: struttura situata a circa 3km fuori dal cancello del Parco, è composta da 20 tende in stile africano orientale con tanto di bagno privato, angolo cottura e bbq. Ideale per viaggiatori con budget medio (circa 120,00 euro a notte).


Pianifica al meglio la tua visita:

Nonostante Sesriem e Sossusvlei siano mete particolarmente apprezzate e frequenatate, restano innegabilmente luoghi spartani ed isolati. Si consiglia pertanto di giungervi avendo già fatto rifornimento di scorte di viveri e generi di prima necessità.
La stazione di servizio ENGEN, rappresenta un ottimo punto di appoggio. Presso di essa è possibile pagare anche con carte di credito, servizio questo, non sempre garantito altrove.
1996-2021© https://www.geoenv.it - P.IVA 02212841205 - Camera di Commercio di Bologna